Home

Un’intera giornata di incontri chiude il ciclo dell’anno 2023-2024, all’insegna dell’esplorazione delle relazioni tra donne all’interno della letteratura, del mito e delle arti. Leggi tutto…

14 giugno 2024, ore 10:00 – aula II
Giornata finale
With a little help from my girlfriends. L’amicizia tra donne nelle arti


Eventi passati

Hai mancato un incontro che non volevi perderti? Clicca sul box dell’evento che ti interessa: nella pagina dedicata troverai la registrazione!

Ritratti di giovani in fiamme

Ho scelto di usare i termini esistenza lesbica e continuum lesbico perché la parola lesbico evoca un…

Frances Ha: storia di un’amicizia

Il sesto appuntamento dell’anno 2023-2024 comincia con la proiezione del film Frances Ha (2012…

“Zone di gioia celesti”: i carteggi femminili

Dio sa perché scrivo soltanto oggi. Ti ho scritto innumerevoli lettere – per ringraziarti, per…

Oltre lo specchio: conflitti e fantasmi

Una donna può competere con un uomo ma può, a mio avviso, invidiare veramente solo un’altra do…

Prendere forma nello sguardo delle altre

La narrazione, si sa, è un’arte delicata, essa “rivela il significato senza commettere l’errore di d…

La strana sensazione di essere simili. L’amicizia tra Katherine Mansfield e Virginia Woolf

Il rapporto tra le due scrittrici è al centro del libro di Sara De Simone, Nessuna come lei. Katheri…

“Il femminismo è stata la mia festa”. Riconoscimento e soggettività femminista in Carla Lonzi

Il femminismo ha inizio quando la donna cerca la risonanza di sé nell’autenticità di un’…


Parlarne tra amiche. Raccontarsi e ri-conoscersi nella relazione con le altre

Il Laboratorio Sguardi sulle differenze torna con un nuovo ciclo di seminari per l’anno accademico 2023-2024 (XXIV ciclo). Gli otto incontri, che si terranno da novembre a giugno, mettono a tema le complessità delle relazioni tra donne toccando alcuni nodi cruciali: autocoscienza, sodalizi intellettuali, sorellanza politica, ambivalenza, corrispondenze letterarie, creatività e amore. Continua a leggere...

Tutti i seminari sono aperti al pubblico, con possibilità di seguire anche da remoto.